GFB Industrial Consulting Questa scheda è fornita a titolo esclusivamente informativo e non implica alcuna assunzione di responsabilità derivante dall'utilizzo dei contenuti
Scheda riassuntiva della Legge 449/97
Misure per la stabilizzazione della finanza pubblica
Articolo 4 - Incentivi Fiscali per le PMI

Oggetto
Contributi nella forma del credito di imposta finalizzati a favorire l'assunzione di dipendenti presso uffici, stabilimenti e basi fisse di PMI ubicati nelle aree obiettivo 1, 2 e 5b o nelle aree interessate dai patti territoriali.

Azioni
Assunzione di dipendenti nel periodo 1 ottobre 1997 - 31 dicembre 2000.
Per le assunzioni effettuate precedentemente all'entrata in vigore del decreto di attuazione dell'art. 4, le domande devono essere presentate entro i 30 giorni successivi a tale data.

Beneficiari
PMI con sede in zone obiettivo 1, 2 e 5b o nelle aree interessate dai patti territoriali. Sono escluse le PMI dei seguenti settori:
- Siderurgia
- Cantieristica navale
- Fibre sintetiche
- Industria automobilistica
- Industrie alimentari, delle bevande e del tabacco

Modalità
Il credito di imposta può essere fatto valere nei limiti di 60 milioni annui ai fini del versamento dell'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), dell'imposta sul reddito delle persone giuridiche (IRPEG) e dell'IVA.

Finanziamento
Incentivi nella forma del credito di imposta, secondi i seguenti importi:
Per i contratti di lavoro a tempo indeterminato
- 10 milioni per il primo dipendente assunto
- 8 milioni per ciascuno dei dipendenti assunti successivamente
Per i contratti di lavoro a tempo pieno con scadenza almeno triennale: il credito spetta nella misura del 50%
Per i contratti di lavoro a tempo parziale e indeterminato: il credito è rapportato in misura proporzionale alle ore prestate e per un numero massimo di cinque dipendenti.

Importo massimo
Importo massimo complessivo per azienda per il triennio 1997/2000: 180 milioni