GFB Industrial Consulting Questa scheda è fornita a titolo esclusivamente informativo e non implica alcuna assunzione di responsabilità derivante dall'utilizzo dei contenuti
Scheda riassuntiva della Legge 449/97
Misure per la stabilizzazione della finanza pubblica
Articolo 5 - Interventi per la Ricerca Scientifica
E' in corso la riforma del sistema di incentivazione nel settore della ricerca
Decreto Legislativo Luglio 1999, n. 297

Oggetto
Contributi nella forma del credito di imposta finalizzati a favorire l'occupazione nel settore della ricerca e a promuovere contatti tra le imprese e gli istituti che si occupano di ricerca.

Azioni
1. Contributi per assunzioni con contratti a termine
Assunzione a tempo pieno, anche con contratto a tempo determinato, di titolari di dottorato di ricerca o di possessori di altro titolo di formazione post-laurea, conseguito anche all'estero, nonché di laureati con esperienza nel settore della ricerca.
2. Contributi per contratti per attività di ricerca commissionati a terzi
Attività di ricerca commissionata a università, consorzi e centri interuniversitari, enti pubblici e istituzioni di ricerca, ENEA, ASI, fondazioni private che svolgono direttamente attività di ricerca scientifica, laboratori autorizzati di cui all'articolo 4 della legge 17 febbraio 1982, n. 46.
3. Contributi per l'assunzione degli oneri relativi a borse di studio
Assunzione degli oneri relativi a borse di studio concesse per la frequenza di corsi di dottorati di ricerca, a condizione che il programma di ricerca sia concordato tra l'Università e le aziende/consorzi, società consortili.

Beneficiari
- PMI
- Imprese artigiane
- Consorzi e società consortili, costituiti anche in forma cooperativa, fra PMI industriali o fra tali imprese e piccole imprese commerciali
- Consorzi, società consortili tra imprese artigiane di produzione di beni e servizi
- Altre imprese, esclusivamente per i contributi di cui ai punti 2. e 3.
Sono esclusi i seguenti settori: settori disciplinati dal Trattato CECA, costruzione navale, trasporti, agricoltura e pesca.

Procedura
I termini per la presentazione delle domande sono determinati da decreti del Ministro dellUniversità e della Ricerca Scientifica e Tecnologica (MURST), pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale.
I soggetti beneficiari devono presentare la domanda-dichiarazione, sottoscritta dal legale rappresentante, redatta secondo lo schema approvato dal MURST - dipartimento per lo sviluppo e il potenziamento delle attività di ricerca, pubblicato su Gazzetta Ufficiale
Il MURST, sulla base delle documentazioni o delle dichiarazioni pervenute in tempo utile, forma l'elenco dei soggetti beneficiari che pubblica sulla Gazzetta Ufficiale, dandone comunicazione anche per via telematica ai soggetti medesimi. Il MURST trasmette il predetto elenco, con l'indicazione degli estremi identificativi e dei relativi importi al sistema informativo del Ministero delle finanze, secondo modalità determinate con provvedimenti adottati d'intesa tra gli uffici dirigenziali competenti delle due amministrazioni

Modalità
Credito di imposta, che non concorre alla formazione del reddito imponibile, può essere fatto valere ai fini del pagamento, anche in sede di acconto, dell'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), dell'imposta sul reddito delle persone giuridiche (IRPEG) e dell'IVA.
Il credito di imposta non è rimborsabile, tuttavia esso non limita il diritto al rimborso di imposte ad altro titolo spettante; l'eventuale eccedenza è riportabile nei periodi di imposta successivi

Finanziamento
1. Contributi per assunzioni con contratti a termine: 15 milioni di lire per ogni nuova assunzione, fino ad un massimo di 60 milioni di lire per soggetto beneficiario
2. Contributi per contratti per attività di ricerca commissionati a terzi: 60% degli importi per ogni nuovo contratto, fino ad un massimo di 250 milioni
3. Contributi per l'assunzione degli oneri relativi a borse di studio: 60% degli importi, fino ad un massimo di 50 milioni di lire per soggetto beneficiario
Se il soggetto usufruisce dei contributi previsti dai decreti attuativi delle disposizioni di cui all'articolo 14 della legge 24 giugno 1997, n. 196, nonché del credito di imposta di cui all'articolo 13 del decreto legge 28 marzo 1997, n. 79, convertito, con modificazioni dalla legge 28 maggio 1997, n. 140, le misure delle agevolazioni, ove relative alle stesse voci di spesa, sono ridotte del 50 per cento. Al di fuori dei casi indicati, le agevolazioni di cui ai commi 1 e 2 non sono cumulabili con altre agevolazioni previste per le stesse finalità da normative nazionali o comunitarie.

Scadenze
E' possibile inoltrare le domande-dichiarazione dal 1° settembre al 31 dicembre 1999

Referente
Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica.