GFB Industrial Consulting Questa scheda è fornita a titolo esclusivamente informativo e non implica alcuna assunzione di responsabilità derivante dall'utilizzo dei contenuti
Scheda riassuntiva della Legge 454/97
Incentivi per gli investimenti innovativi e la formazione nel settore dei trasporti
Articolo 2 - Incentivi alle imprese di autotrasporto per progetti di innovazione e di formazione

Obiettivo
Rendere più efficiente l’organizzazione nella catena dei trasporti, migliorare la sicurezza della circolazione stradale e la protezione dell’ambiente per mezzo di incentivi per le imprese di autotrasporto destinati a progetti di innovazione, di formazione e al miglioramento del trasporto combinato.

Beneficiari
Imprese di autotrasporto. Si intende per impresa di trasporto un‘impresa o un raggruppamento di imprese che eserciti l’attività di trasporto per conto di terzi e sia iscritta all’albo degli autotrasportatori anche se ha la sede principale in un altro stato dell’Unione Europea.

Procedure
Le domande devono essere presentate seguendo la modulistica predisposta dal Ministero dei Trasporti al Mediocredito Centrale o all’Artigiancassa per l’istruttoria e contestualmente al Comitato per l’autotrasporto e l’intermodalità che delibererà in una seconda fase l’ammissione ai contributi.

Referente
Ministero dei Trasporti e della Navigazione Marittima

Azioni
a) Acquisizione dei programmi e delle apparecchiature finalizzati all'introduzione di tecnologie innovative funzionali allo sviluppo dell'intermodalità e del trasporto combinato e all'innovazione della gestione dell'impresa di trasporto.
b) Partecipazione alla realizzazione di aree attrezzate e di immobili per l'interscambio e lo stoccaggio delle merci con priorità per gli interventi in aree interportuali o in centri intermodali già individuati nei piani urbanistici.
c) Riconversione e modifica del parco veicolare circolante.
d) Interventi per la riduzione di emissioni inquinanti su veicoli immatricolati da oltre 5 anni.
e) Formazione professionale degli operatori e dei loro dipendenti.

Spese Ammissibili
a) Progetti e attrezzature elettroniche da utilizzare nell’ambito dell’attività di formazione per l’innovazione delle metodologie di gestione aziendale e dei sistemi telematici per l’interscambio dei dati;
b) acquisizione di terminals per trasporti stradali o di loro parti comprendenti anche impianti per l’assistenza e la riparazione dei veicoli, nonché per il trattamento o smaltimento dei reflui inquinanti prodotti dall’impresa e per lo stoccaggio delle merci;
c) servizi accessori e prestazioni di consulenza per le iniziative di cui sopra;
d) sostituzione di veicoli mediante l’acquisizione di veicoli nuovi per la realizzazione di standard più elevati in tema di tutela ambientale. Gli autoveicoli sostituiti devono essere immatricolati da almeno cinque anni. I veicoli oggetto di sostituzione devono essere rottamati o alienati in paesi al di fuori dell’area CEMET;
e) interventi di adeguamento diretti ai veicoli in disponibilità dell’impresa di autotrasporto finalizzati alla riduzione dell’inquinamento acustico o delle emissioni gassose;
f) formazione dei titolari , dei soci, amministratori, addetti o dipendenti finalizzati ad acquisire competenze adeguate alla gestione dei nuovi modelli di impresa, delle nuove tecnologie e della gestione ottimale della catena del trasporto, compreso l’acquisto di materiale didattico;
Possono essere finanziati corsi impartiti da personale esterno, iscrizioni e mantenimento presso scuole specializzate in Italia e all’estero, partecipazione a stages, progetti di formazione tra imprese o raggruppamenti di imprese di autotrasporto e istituti universitari dall’altro rivolti alla creazione di nuove figure professionali e alla specializzazione post-universitaria.

Finanziamento
Tipologia di investimento Tipo di agevolazione Finanziamento Limite max
Progetti e attrezzature elettroniche mutuo quinquennale 75% 550 Milioni
Acquisizione di terminals mutuo decennale 60% 1 Miliardo
Sostituzione con rottamazione mutuo quinquennale 70% 1 Miliardo
Adeguamento per riduzione inquinanti contributo 25%  
Formazione professionale contributo 50%  

Per i mutui il tasso di interesse equivale ad un terzo del tasso applicabile.